Logo Sistema Servizi CGIL Vai al sito CGIL    Vai al sito CAAF    Vai al sito INCA    Vai al sito SOL    Vai al sito UVL   



Fisco - I modelli Red

Il Modello RED è il modulo per comunicare all'ente pensionistico interessato i dati reddituali al fine di consentire la verifica del diritto all'integrazione della prestazione previdenziale.
A chi è rivolto:

Il Modello RED è rivolto ai pensionati con:

  • pensioni integrate al minimo
  • maggiorazione ed assegno sociale
  • trattamento di famiglia
  • incumulabiltà della pensione ai superstiti ed altre.

L'INPS decide ogni anno le annualità oggetto di verifica.
Il pensionato che riceve dall'INPS la richiesta di comunicazione dei dati per il Modello RED deve recarsi da un soggetto abilitato alla certificazione del Reddito che sia convenzionato con l'INPS stesso (CAAF o CAF ed altri soggetti abilitati) per la verifica dei dati da comunicare e la compilazione della modulistica necessaria.
Il soggetto abilitato (il CAAF o il CAF) deve stampare e consegnare al pensionato la dichiarazione Modello RED e deve inoltre trasmettere i dati delle dichiarazioni all'INPS per via telematica.

I pensionati devono presentare il mod. RED solo se in possesso di redditi che non devono essere dichiarati al fisco.


La presentazione del mod. RED, pertanto, è obbligatoria se:
  • il pensionato e/o i sui familiari sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi (mod. 730 o mod. UNICO);
  • hanno conseguito nell'anno 2010 redditi esenti dall'Irpef che non sono stati dichiarati con mod. 730 o mod. UNICO e che, però, sono rilevanti per stabilire il permanere del diritto ovvero stabilire l'esatto importo della prestazione riconosciuta dall'Inps.
  • il pensionato non possiede altri redditi oltre la pensione.


N.B.: Non deve essere presentata nessuna dichiarazione se la situazione reddituale del pensionato e quella degli eventuali familiari, per i quali è richiesta la dichiarazione, è stata integralmente dichiarata al fisco mediante il mod. 730 o il mod. UNICO.

Documenti necessari per il modello RED:
  • la lettera dell'ente pensionistico pervenuta con codice a barre allegato;
  • dichiarazione dei redditi (Modelli 730 o UNICO) relativa all'anno della verifica reddituale;
  • documentazione relativa agli interessi maturati su conti correnti bancari, postali, con BOT, CCT o altri titoli di stato.
  • documentazione relativa ad eventuali redditi esenti ai fini IRPEF (pensioni invalidità civile, redditi esteri, ecc.)
  • documentazione (CUD) relativa ad eventuali arretrati di lavoro dipendente o trattamenti di fine rapporto (TFR, liquidazioni, buonuscita, ecc.)
  • eventuale certificato catastale per la prima casa, se non si è presentata dichiarazione dei redditi;
  • importo delle eventuali quote di pensione trattenute dal datore di lavoro sugli assegni di invalidità (busta paga);
  • certificazione relativa ad eventuali rendite erogate ai minatori in Belgio a seguito di malattia professionale o incidente sul lavoro;
  • copia Codice Fiscale (anche per il coniuge e i figli se richiesto dal RED);
  • copia Carta d'Identità dichiarante.


Scadenze:

Il Mod. RED non ha scadenza particolare. Deve essere compilato, di norma, entro 60 giorni dal ricevimento della lettera inviata dall'Ente Previdenziale.







    

 

Sistema Servizi della Cgil nazionale
Corso d'Italia 25, 00198 Roma
Tel. +39 06 8476486
Fax +39 06 8476362